Lingua Lingua

English English italiano italiano

Nascita di una impresa o apertura di un’unità locale di impresa estera

In Italia la costituzione di un’impresa richiede l’iscrizione al Registro delle imprese gestito dalle Camere di commercio.

Al Registro delle imprese si debbono dunque iscrivere tutte le imprese che operano in Italia qualsiasi sia la natura giuridica adottata. L'iscrizione prevede il pagamento di un diritto annuale.

La modalità per creare una nuova impresa è esclusivamente digitale e si compie attraverso la Comunicazione Unica d’Impresa che permette di adempiere agli obblighi nei confronti delle seguenti autorità:

Il contenuto della domanda e la documentazione da allegare per la procedura di iscrizione dipendono dalla natura giuridica prescelta e dalle attività che l'imprenditore si prefigge di svolgere. La documentazione deve essere contestualmente allegata alla domanda di iscrizione al Registro delle imprese; nel caso di forma societaria il principale documento necessario è l’atto costitutivo redatto da un notaio.

La procedura di iscrizione si conclude per legge entro cinque giorni dal ricevimento della domanda. Se la domanda è imperfetta, le eventuali lacune e/o imprecisioni potranno essere sanate nei termini comunicati dall'ufficio.

Ulteriori informazioni di dettaglio relative alla procedura per creare una nuova impresa si possono richiedere all'ufficio del Registro delle imprese della Camera di commercio competente per territorio.

Per avviare la propria iniziativa, l’impresa deve anche completare gli obblighi verso lo Sportello Unico per le Attività Produttive con la Segnalazione Certificata di Inizio attività  (SCIA) che si può presentare contestualmente alla pratica di Comunicazione Unica d’Impresa.

 Il quadro di insieme degli adempimenti è fornito dal servizio ATECO sulla base dell’indicazione del luogo e dell’attività che si intende intraprendere.   

L’attività di impresa comporta naturalmente rischi e responsabilità: nella ditta individuale l’imprenditore è l'unico responsabile e il suo intero patrimonio è soggetto al rischio d'impresa; nelle società di persone sono i soci ad essere responsabili in quanto oltre alla società, rispondono illimitatamente per le obbligazioni e i debiti della società; nelle società di capitali il rischio dei soci è limitato a quanto conferito nel capitale sociale.

Nelle società, la responsabilità civile legata all’attività di impresa ricade sugli amministratori.

 

Registrazione di Unità locale per le imprese stabilite in altro stato membro

Per un’impresa stabilita in un altro stato membro che operi in Italia senza compiere operazioni rilevanti a fini fiscali -IVA- (ad esempio, nel caso di un’attività preparatoria ad una possibile iniziativa commerciale) è prevista soltanto la registrazione di una Unità locale nel Repertorio Economico Amministrativo (REA).

Il REA è tenuto dalle Camere di commercio e l'iscrizione avviene con le stesse modalità del Registro delle imprese.

 


Ultimo aggiornamento: 14/09/2021


Riferimenti Normativi

• Codice civile (artt. 2188 - 2194);
• Legge n.580/1993 - Riordinamento delle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, come modificata dal D.Lgs. n.23/2010;

Aiutaci a migliorare