Lingua Lingua

English English italiano italiano

Ultimo aggiornamento: 20/10/2021


L’esercizio delle attività di servizi prevede prevalentemente la forma di impresa.

I soggetti che intendono stabilirsi in Italia per svolgere un’attività di servizi dovranno creare un’impresa ed avviare la propria attività come indicato alle sezioni: Creare una nuova impresa e Avviare l'attività – SUAP.

In alternativa, l’impresa o il prestatore di servizi legalmente stabilito in uno Stato membro dell'Unione europea, può svolgere senza alcuna restrizione l’attività transfrontaliera temporanea e occasionale sulla base dei requisiti prescritti dal Paese di stabilimento.

Non serve l’iscrizione al Registro delle imprese, ovvero non c’è alcun obbligo di costituire una sede secondaria.

Sia che il servizio sia erogato in sede fissa o in forma itinerante è sempre necessario contattare il SUAP del Comune in cui si svolgerà l’attività per ricevere le informazioni sugli eventuali adempimenti preliminari da svolgere con l’Autorità locale competente.

 

Per numerose attività di servizi è indispensabile il possesso di precisi requisiti professionali.

Per consultare la lista di tali attività ed ottenere tutte le informazioni relative al diritto di stabilimento o alla prestazione temporanea leggere la sezione Servizi che richiedono una qualifica professionale.

Riferimenti Normativi

- LEGGE 30 luglio 2010, n. 122 Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, recante misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di...

Aiutaci a migliorare