Servizi erogati per la Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per l'informazione e l'editoria Servizi erogati per la Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per l'informazione e l'editoria

Indietro

Credito di imposta sull’acquisto della carta

L’ articolo 188 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, e s.m. e l' articolo 67, commi 9-bis, 9-ter e 9-quater del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n. 106 , hanno previsto, per l'anno 2020 e per l'anno 2021, un credito d’imposta a favore delle imprese editrici di quotidiani e periodici iscritte al ROC, parametrato alle spese sostenute, rispettivamente nell'anno 2019 e nell'anno 2020, per l’acquisto della carta utilizzata per la stampa delle testate edite.

Per l’attuazione della misura l'articolo 188 richiama espressamente il quadro normativo con cui è stata regolamentata l'agevolazione negli anni pregressi, ossia le disposizioni di cui all' articolo 4, commi da 182 a 186 della legge 24 dicembre 2003, n. 350 , e al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 21 dicembre 2004, n. 318.

La circolare del Capo del Dipartimento per l’informazione e l’editoria del 14 dicembre 2021 fornisce precisazioni in relazione alle modalità applicative del credito d'imposta per l’anno 2020 e 2021.

Il credito di imposta è destinato alle imprese editrici di quotidiani e periodici.

L'agevolazione è alternativa e non cumulabile, in relazione a medesime voci di spesa, con ogni altra agevolazione prevista da normativa statale, regionale o europea, nonché con i contributi diretti di cui al decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70.

Sono ammessi al beneficio i soggetti con:

  • sede legale in uno Stato dell'Unione europea o nello Spazio Economico Europeo;
  • residenza fiscale ai fini della tassabilità in Italia ovvero stabile organizzazione sul territorio nazionale, cui sia riconducibile l’attività commerciale correlata ai benefici;
  • indicazione nel registro delle imprese del codice di classificazione ATECO 58.13 (edizione di quotidiani) o 58.14 (edizione di riviste e periodici);
  • iscrizione al Registro degli Operatori della Comunicazione (ROC), istituito presso l’Autorità per le Garanzie nella Comunicazione;

Le imprese editrici che intendono accedere al beneficio possono presentare domanda al Dipartimento, per l’anno 2020 e/o per l’anno 2021, nel periodo dal 15 dicembre 2021 al 31 gennaio 2022.

Per ulteriori dettagli sulla misura, consultare la pagina dedicata del sito del Dipartimento per l’informazione e l’editoria. Per eventuali richieste di chiarimento sul credito di imposta inviare un messaggio all'indirizzo di posta elettronica credito.carta@governo.it

Scarica il manuale utente (aggiornato al 14/12/2021) utile per la compilazione della domanda.