Benvenuti nello Sportello Unico Digitale per la ZES

ZONA ECONOMICA SPECIALE PER IL MEZZOGIORNO - ZES UNICA

A far data dal 1° marzo 2024 è attivo lo sportello S.U.D. ZES della Zona Economica Speciale per il Mezzogiorno - ZES unica, che comprende tutti i comuni dei territori delle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna

Le otto Zone Economiche Speciali, inizialmente istituite su territori circoscritti delle singole regioni sopra elencate (ai sensi del D.L. 91/2017 e s.m.i. artt. 4 e ss.) aventi a riferimento altrettante strutture amministrative distinte, confluiscono nella ZES Unica per il Mezzogiorno, con l’obiettivo di massimizzare nello scenario internazionale l'impatto competitivo di tutto il sud Italia e Isole. 

La Struttura di missione ZES, istituita presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri dall’art. 10 del D.L. 124/2023, opera quale amministrazione procedente ai fini del rilascio  dell'autorizzazione unica e ad essa sono trasferite le funzioni di titolarità dei Commissari straordinari di cui all'articolo 4, comma  6-bis del D.L. 91/2017, convertito dalla L. 123/2017.




VALUTAZIONE PREVENTIVA DEL PROGETTO DA PRESENTARE ALLA ZES

E' stato predisposto il modulo di "Comunicazione preventiva" finalizzato ad un primo esame dell'iniziativa che si intende presentare. La comunicazione preventiva è consigliata per i soggetti che intendono presentare una pratica di richiesta dell'Autorizzazione unica alla ZES e che non hanno già condiviso preventivamente l'iniziativa con la Struttura di Missione.Il modulo è disponibile come prima opzione nella sezione "Scelta settore attività" della componente di Front Office, accessibile a seguito del click sul tasto "Richiedi autorizzazione unica"




CHI PUÒ RICHIEDERE L’AUTORIZZAZIONE UNICA

L’Autorizzazione unica, ai sensi dell’art. 15 D.L. 124/2023, può essere richiesta dai soggetti che intendono avviare attività economiche, ovvero insediare attività industriali, produttive e logistiche all'interno della ZES unica, che comprende i comuni dei territori delle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna, presentando la relativa istanza allo Sportello Unico Digitale ZES, allegando la documentazione e gli eventuali elaborati progettuali previsti dalle normative di settore.


ATTENZIONE: PROCEDIMENTI DI PREVENZIONE INCENDI - AGGIORNAMENTO PIN 1 e PIN 2  

Decreto Dirigenziale DCPST n. 9663 DEL 26.06.2023

Dal 3° luglio è in linea l'aggiornamento della modulistica dei procedimenti relativi alla prevenzione incendi PIN 1 e PIN 2 per i quali, secondo le indicazioni del Comando Nazionale dei Vigili del Fuoco e contenute nel Decreto Dirigenziale DCPST n.9663 del 26.06.2023, è stata introdotta una nuova dichiarazione per raccogliere informazioni ai soli fini statistici e per un puntuale monitoraggio delle attività che beneficiano del regime previsto dal Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), dal piano nazionale per gli investimenti complementari (PNC) o che siano inserite nella Zona Economica Speciale - Zes unica.