La tua impresa in Europa


 


Informazioni e assistenza alle imprese stabilite in Italia che desiderano svolgere la propria attività al di fuori dei confini nazionali oppure acquistare servizi da un fornitore che risiede in un altro Stato membro dell’Unione europea.

PER SAPERNE DI PIU'
Immagine

Doing business in Italy (PSC Italy)



Information and assistance for businesses established in other European Member States that wish to provide services in Italy on a permanent or temporary basis.

 Versione italiana 

FIND OUT MORE

News - Europa News - Europa

Indietro

Riconoscimento delle qualifiche professionali: novità entrate in vigore

RICONOSCIMENTO DELLE QUALIFICHE PROFESSIONALI – NOVITA’ ENTRATE IN VIGORE

 

La legge 3 maggio 2019, n. 37 (Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione Europea - Legge europea 2018) è stata definitivamente approvata dal Senato e le sue disposizioni sono entrate in vigore il 26 maggio 2019. In estrema sintesi, due i principali contenuti della Legge europea. Innanzitutto la nuova definizione di "legalmente stabilito", in materia di riconoscimento delle qualifiche professionali. Il legittimo stabilimento in uno Stato membro è il presupposto per l'esercizio della professione, ma va riferito non al luogo di residenza del professionista, ma al luogo in cui questi esercita in via stabile la professione.

 

Altro aspetto: le misure compensative. Finora, l’unica prevista in caso di discordanze tra la formazione seguita dal professionista nello Stato di provenienza e quella richiesta nello Stato ospitante, era la prova attitudinale. Adesso,  tra le misure compensative ai fini del riconoscimento del titolo professionale - in alternativa alla prova attitudinale – è previsto anche l'inserimento del tirocinio di adattamento. La scelta tra le due misure è rimessa all'autorità competente dello Stato membro ospitante.