Domande frequenti Domande frequenti

Indietro

D: I clienti italiani hanno diritto di accedere alle agevolazioni fiscali previste per lavori di ristrutturazione edilizia eseguiti da una società stabilità nel Regno Unito?

R: In linea di principio, un'impresa legalmente stabilita in uno Stato membro dell'Unione europea può prestare i propri servizi in altri Stati membri in modalità temporanea e occasionale senza alcuna restrizione, sulla base dei requisiti prescritti dall'ordinamento giuridico di appartenenza e senza bisogno di iscrizione al registro delle imprese. Pertanto, un imbianchino può offrire i propri servizi in un altro Stato membro dell’Unione europea, quale è l’Austria, in modalità temporanea e occasionale senza alcun adempimento preliminare.

Peraltro, per la prestazione transfrontaliera di servizi delle professioni regolamentate, per le quali è necessario il possesso di una qualifica professionale, uno Stato membro può richiedere che il prestatore, che si sposta per la prima volta nel territorio nazionale da uno Stato membro dell'Unione europea per fornire servizi, informi in anticipo l'autorità competente con una dichiarazione scritta (cfr. articolo 7 della direttiva 2005/36/CE relativa al riconoscimento delle qualifiche professionali).

Alla seguente pagina web è disponibile l’elenco delle professioni regolamentate secondo l’ordinamento austriaco, che include anche quella di imbianchino:Professioni regolamentate (in tedesco)

Informazioni generali sulla regolamentazione dell’attività di imbianchino in Austria sono disponibili anche alla seguente pagina web (in inglese):Imbianchino

Attraverso le seguenti pagine web è possibile reperire il modulo per la dichiarazione preventiva del prestatore di servizi, insieme ai dati relativi all’autorità competente a riceverlo: Notification of cross-border services (In inglese) Modulo (In inglese)