Cos'è e a cosa serve

La Comunicazione Unica è una pratica informatica che semplifica il rapporto tra le imprese e la Pubblica Amministrazione mediante l’utilizzo di un’unica procedura per gli adempimenti degli interessati nei confronti delle Camere di Commercio, dell'Agenzia delle Entrate, dell'INAIL e dell'INPS:

  • richiesta dell'iscrizione al Registro Imprese
  • richieste di Codice Fiscale e Partita IVA
  • richiesta dell'iscrizione all'INPS dei dipendenti o dei lavoratori autonomi
  • apertura della posizione assicurativa presso l'INAIL
  • eventuale SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) per il SUAP (Sportello Unico delle Attività Produttive).

 

Vantaggi

Grazie al coordinamento fra questi Enti è stato possibile avviare, nel rapporto tra imprese e Pubblica Amministrazione, processi di semplificazione amministrativa che sfruttano i benefici offerti dalla telematica. Con la Comunicazione Unica, infatti, tutti gli adempimenti possono essere assolti rivolgendosi ad un solo polo telematico, il Registro delle Imprese, che è l'unico soggetto a cui inviare la pratica digitale contenente le informazioni per tutti gli enti.

Adempimenti principali

 

 

PREREQUISITI: Adesione al servizio Telemaco, Firma Digitale e Posta Elettronica Certificata (PEC)

  • Per spedire la pratica di Comunicazione Unica è necessario aver aderito al servizio Telemaco - Consultazione ed Invio Pratiche.  L'adesione è gratuita.
  • Per firmare la pratica di Comunicazione Unica con lo stesso valore legale della firma autografa è necessario dotarsi della Firma Digitale.
  • Per l'inoltro di una pratica di Comunicazione Unica, è necessario indicare nel "Modello di Comunicazione Unica" l'indirizzo di PEC a cui tutti gli Enti destinatari invieranno all'interessato le ricevute, gli esiti o altre comunicazioni relative al procedimento.

NB. E' possibile anche incaricare un intermediario per la sottoscrizione digitale e la presentazione telematica della Comunicazione Unica.

 Strumenti

 

Indietro