Per il SUAP, in base al Regolamento di attuazione dell'art.38 DL 112/2008, costituisce requisito fondamentale di natura tecnico-operativa, per operare in conformità alle previsioni della stessa norma di semplificazione, la capacità di avviare, gestire e concludere i procedimenti per via informatica e telematica.

Per saperne di più »

Disponibile la guida on line alla procedura di attestazione telematica dei requisiti SUAP
Consulta la guida operativa »

Per supporto operativo e assistenza PA:

contatta lo 06 64 892 892

assistenza.pa@impresainungiorno.gov.it

SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA' PRODUTTIVE
Schema di documento

Lo schema di documento è stato preparato a cura dell'ANCI e concordato con Unioncamere per esplicitare analiticamente le fasi di ricezione e gestione delle Segnalazioni certificate di inizio attività nel caso il Comune abbia delegato tali funzioni alla Camera di Commercio competente sul territorio


a cura di ANCI e UNIONCAMERE

2.2 Procedimento automatizzato (art.5)

Funzione/attività

Ente competente

Controllo preventivo ed individuazione della normativa, dei procedimenti e della modulistica disponibili sul portale [3]

Comune

Ricevimento, verifica  con modalità informatica [4] della correttezza formale della SCIA e dei relativi allegati

CCIAA

Rilascio ed invio ricevuta SCIA (art. 5, comma 4) [5]

CCIAA [6]

Trasmissione SCIA e dei relativi allegati al Comune e alle PPAA indicate nella modulistica

CCIAA

Controlli di merito o sostanziali della SCIA e dei relativi allegati

Comune [7]

Eventuale richiesta di modifica o integrazione della SCIA o dei relativi allegati

CCIAA, su richiesta del Comune [8]

Ricevimento, verifica con modalità informatica [9] della correttezza formale delle modifiche o delle integrazioni alla SCIA o ai relativi allegati

CCIAA

Trasmissione delle modifiche o delle integrazioni della SCIA o dei relativi allegati al Comune e alle PPAA indicate dal Comune

CCIAA

Controlli di merito o sostanziali sulle integrazioni presentate

Comune [10]

Adozione eventuale di provvedimento di divieto di prosecuzione dell'attività

Comune o PPAA [11]

Trasmissione dell'eventuale provvedimento di divieto di prosecuzione dell'attività

CCIAA, su richiesta del Comune o PPAA



[3]
 ai sensi dell'art. 12, comma 4, del DPR 160/2010

[4] ai sensi dell'art. 5, comma 4, del DPR 160/2010

[5] in caso di verifica con esito negativo la ricevuta non viene rilasciata ai sensi dell'art. 5, comma 4 del DPR 160/2010

[6] la ricevuta è firmata digitalmente dal Comune, ovvero, in caso di impossibilità materiale e previo accordo con il Comune, dalla CCIAA

[7] a cura del Comune raccordarsi con le PPAA che hanno competenze nei singoli sub-procedimenti

[8] a cura del Comune raccordarsi con le PPAA che hanno competenze nei singoli sub-procedimenti

[9] ai sensi dell'art. 5, comma 4, del DPR 160/2010

[10] a cura del Comune raccordarsi con le PPAA che hanno competenze nei singoli sub-procedimenti

[11]in caso di leggi speciali che individuano la PPAA quale autorità competente per il rilascio del provvedimento